Come eseguire un recovery (ripristino) del firmware del FritzBox tramite il recoverimage di AVM

Da Vocesuip.

Il recovery (recupero o ripristino) del Fritz!Box è una procedura per poter ripristinare tutte le funzionalità originarie del firmware; è utile anche per escludere un difetto all'hardware del router.

A questo scopo, si procede ordinariamente al recovery di pari versione a quella installata; per versioni inferiori o successive, o con lingue ed Annex diversi, si dovranno preliminarmente cambiare alcune variabili, ma questo esula dagli scopi della presente guida.


La normale procedura è abbastanza semplice, ma richiede in ogni caso una certa attenzione.


Occorrente:

1) naturalmente il vostro Fritz!Box, corredato dal suo alimentatore originale;

2) scaricare dal sito ftp di AVM il file eseguibile del recovery più adatto per il vostro modello (attenzione alla lingua e all'Annex, oltre alla numerazione della versione); lo si trova nel percorso fritz.box-->[NomeModello]--> x-misc del citato sito ftp di AVM; per comodità potete salvare il suddetto file sul desktop;

3) cavo di rete in dotazione al Fritz, indicato appositamente per i recovery: in molti modelli è di colore ROSSO, in altri modelli è GIALLO; se non lo possedete, in alternativa, va bene anche un buon cavo di rete corto (patch, 1,5 max), di qualunque colore ma almeno CAT5e e schermato (STP - FTP);

4) un PC (preferibilmente desktop) con sistema operativo Windows XP; il recovery è stato ideato nativamente per lavorare in ambiente Windows, anche se può funzionare in ambienti operativi in emulazione e con versioni superiori a WinXP, che però ad oggi rimane l'ambiente preferibile, da indicazioni del produttore; se si utilizza win7, seguite questa sequenza: tasto destro sull'icona dell'eseguibile del recovery > Proprietà > Compatibilità > Modalità Compatibilità > click su "Esegui il programma in modalità compatibilità per:" > selezionare "Windows XP (Service Pack 3)" > in "livello privilegio" spuntare la casella "Esegui questo programma come amministratore"

5) non obbligatorio, ma fortemente consigliato: UPS (Uninterrutible Power Source), volgarmente detto Gruppo di continuità: il PC ed il Fritz non gradiscono black-out elettrici, ma nei momenti in cui si aggiorna il firmware e/o durante il recovery li gradiscono ancor meno


Procedura

1) Importante: non collegare l'alimentazione del Fritz, in questa fase deve rimanere spento

2) Collegare il cavo di rete al primo ingresso LAN del Fritz (in alcuni modelli è denominato LAN 1, in altri LAN A) e l'altro capo al PC

3) Impostare la scheda di rete del PC con i seguenti parametri:

Indirizzo IP 192.168.178.20 
Netmask 255.255.255.0 
Gateway 192.168.178.1 
Dns primario 192.168.178.1 

4) Disabilitare eventuali schede di rete fisiche aggiuntive, VPN e simili, e tutti i processi che possono intercettare o precludere il dialogo fra il PC e l'esterno, fra i quali classicamente antivirus e firewall;

5) Lanciare il file recovery-image.exe precedentemente scaricato, e quando compare un messaggio in cui si fa riferimento al MEDIASENSING di Windows e si invita a riavviare il PC, si deve effettivamente RIAVVIARE il PC: ciò serve proprio a disabilitare il mediasensing, che rimanendo attivo precluderebbe il seguito della procedura;

6) Al riavvio, ricompare la finestra del recovery, cliccare sul pulsante Avanti per 2 o 3 volte fino a che non si vede una scritta rossa;

7) Collegare ORA l'alimentazione al Fritz, e aspettare che la procedura si concluda (circa 1 o 2 minuti) fino a che non appare il tasto Fine che si dovrà cliccare per chiudere il programma; verrà quindi riavviato il PC per il ripristino del mediasensing;

8) Attendere circa 2 minuti ancora, finchè il Fritz completa la procedura di riavvio; per capire quando è finita la sequenza, osservate il comportamento del LED Info: quando cessa il lampeggio, aprire il browser e digitare:

http://fritz.box 

oppure

http://192.168.178.1

Apparirà l'interfaccia web del Fritz, sulla pagina principale potrete verificare la versione e quindi il successo dell'operazione.

Se ciò non dovesse accadere, riprovare a ricaricare la pagina web, e se anche dopo diverse prove non si ha risultato, si ricomincia pazientemente la procedura.

Strumenti personali