Semplice Extensions

Da Vocesuip.

Indice

Introduzione

Cominciamo con il dire che il file extensions.conf si trova in /etc/asterisk, e senza dubbio e' uno dei file di configurazione piu' importanti. All'interno di questo file setterete tutte le regole per le vostre chiamate (dialplan). In questo modo settate le regole di asterisk per le chiamate in ingresso ed in uscita. Qui setterete i vostri interni, le regole per chiamare i provider, magari anche implementando sistemi di cost routing.

Il file extensions.conf e' diviso in sezione che sono riconoscibili in quanto il nome della sezione e racchiusa tra parentesi quadre ([]). All'interno possiamo creare delle specifiche sezioni con predeterminate regole per gli interni.

Il file ha dei context standard e una miriade di altri che potete configurare voi stessi.


Context general

Questo e' il primo e anche il piu' breve context che dovete settare

  • static
  • writeprotect
  • autofallthrough

In static possiato settare (yes/no) per il momento solamente yes e' stata implementata

Writeproect (yes/no) se settato su yes e facciamo delle modifiche da console possiamo decidere di includere o per meglio dire salvare le modifiche nel file, per fare questo dal linea di comando (CLI) dobbiamo digitare 'save dialplan'

autofallthrough (yes/no) server per fare in modo che una chiamata venga terinata di default se nessuna regole presente.


Context globals

In global puoi settare le tue variabili globali, che potrai usare in altri context, ricordati che tutte le variabili non sono case sensitive percio' abbi cura di non creare doppioni. La variabili in asterisk sono richiamabili nel seguente modo ${NOMEVARIABILE}

Context Personali

Ora puoi partire con i tuoi context personali. Solitamente esiste un context chiamato default, ma puoi decidere rinominarlo come ti risulta piu' logico.

Puoi creare context per le cose piu' disperate, per esempio IVR (menu telefonici), interni, telefoni abilitati a chiamate nazionali, cellulari, comandi, etc.

Come si presenta un context

Un context potrebbe essere rappresentato cosi:


[miocontext]
exten => numeroEstensione,priorita,applicazione(arg1,arg2,...)
exten => numeroEstensione,priorita,applicazione(arg1,arg2,...)
exten => numeroEstensione,priorita,applicazione(arg1,arg2,...)
Strumenti personali